Il Cartello di Genova a Torino

Cambiamo verso torino 28-01-16
Giovedì 28 gennaio 2016

Dalle 9.30 alle 16.30

Gruppo Abele – Fabbrica delle e – Corso Trapani 95 Torino

Iscriviti!

Le realtà del Cartello di Genova presenti e attive in Piemonte invitano associazioni, operatori, servizi, consumatori, amministratori a confrontarsi e lavorare insieme sui temi al centro del dibattito e dell’iniziativa della Carta di Milano 2015. In particolare lavoreremo su:

  • Lo scenario globale in vista dell’appuntamento UNGASS 2016. Cosa sta cambiando, cosa deve cambiare, perché ci riguarda da vicino
  • Riforma delle leggi su droghe e dipendenze. Le proposte delle associazioni e quelle dei parlamentari
  • Diritti e servizi. I LEA verso nuovi interventi per nuovi fenomeni
  • Le forme della mobilitazione, dell’advocacy e della partecipazione

L’incontro si chiuderà con una tavola rotonda con rappresentanti della politica.

Leggi il programma

Sulle orme di Don Gallo, un anno dopo la Conferenza di Genova, il Cartello di Genova – associazioni, gruppi, operatori, movimenti, persone che usano sostanze e rappresentanti istituzionali impegnati nel contrasto degli effetti nocivi dell’abuso di droghe e della criminalizzazione[1] – si sono riuniti a Milano il 20 e 21 novembre 2015, per confrontare esperienze e delineare un’alternativa praticabile anche in Italia alle fallimentari politiche proibizioniste in via di superamento in molte parti del mondo. Da Genova 2014 a Milano 2015 qualcosa è  cambiato, grazie a un movimento plurale e alla sua azione,  la sua lotta e le sue proposte alternative: la Corte costituzionale ha proclamato la illegittimità della legge Fini-Giovanardi, è stata superata la  fallimentare gestione del Dipartimento anti-droga nel segno della discontinuità, aprendo nuove possibilità di dialogo; sono state elaborate – dalla società civile e nel Parlamento – proposte per la riforma della legge sulle droghe, verso la decriminalizzazione di tutti i consumi e la regolazione legale della canapa. Tuttavia molto resta ancora da fare: da parte del Governo non è stata presa alcuna iniziativa di riforma della legislazione sulle droghe, e si sono anzi susseguiti decreti di segno restauratore, e non è stata assegnata alcuna delega politica sul tema, segno di disinteresse e strumentalità politica; la Conferenza nazionale, luogo di verifica delle politiche e di rilancio e innovazione dei servizi, dopo anni  non ha ancora una data. A Milano,  il Cartello di Genova ha lavorato a un programma per la riforma delle leggi, delle politiche e dei servizi su droghe e dipendenze, e ha posto al governo le sue proposte nella Carta di Milano 2015

Promuovono il Cartello: Antigone, CGIL, San Benedetto al Porto, CNCA, Coordinamento garanti dei detenuti, COBS- Coordinamento Operatori Bassa Soglia Piemonte, Fondazione Giovanni Michelucci, Forum Droghe, Gruppo Abele, Isola di Arran, Itaca, ITARDD-Coordnamento riduzione del danno Italia, LegaCoopsociali, LILA, MD -Magistratura Democratica

Informazioni su L'Isola di Arran

L'Associazione Isola Di Arran nasce nel 1996 intorno all'esperienza del giornale di strada 'Polvere' e del gruppo di auto-mutuo-aiuto autogestito 'Fluxo'. Nel 1995 grazie ad un finanziamento ricevuto dall'Istituto Superiore della Sanita' nasce il giornale di strada 'Polvere', giornale che affronta le problematiche legate al consumo di droghe. Intorno all'attivita' della redazione e di alcuni interventi di sensibilizzazione sui temi dell'AIDS e del consumo di droghe illegali e' andata man mano maturando l'esigenza di costituirsi in associazione per dare maggior respiro e incisivita' agli interventi progettati. Nel 1996 finalmente l'Isola di Arran si costituisce in associazione e si iscrive all'albo regionale del volontariato; nello statuto dell'associazione viene riproposta nelle finalita' la volonta' di lavorare nel campo della tossicodipendenza e del disagio e di perseguire e promuovere come metodologia del proprio intervento il sostegno tra pari. Nel 1997 a seguito della progettazione congiunta tra Ser.T. dell'ex ASLTO 3, Gruppo Abele e Associazione 'Isola di Arran' nasce la sperimentazione del primo 'Drop In' in territorio torinese. Nel 2002 realizza con il Dipartimento di Patologie delle Dipendenze dell'ASLTO3 il Servizio di accoglienza notturna 'Endurance'. A tutt'oggi alcuni soci sono presenti nell'equipe di lavoro di quello che e' diventato il progetto di Pronta Assistenza (Pr.Assi.) del Dipartimento Dipendenze 1 dell'ASLTO2..

Pubblicato il 15 gennaio 2016, in Seminari/Appuntamenti con tag , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...