Archivi categoria: Iniziative

Aids, iniziativa del Ministero della Salute

Aids World DayFonte: CESDA

La disponibilità è stata sottoscritta a Torino in occasione della XXII Assemblea annuale dell’Anci. Il prossimo 1 dicembre, i Comuni che hanno aderito all’invito riceveranno materiale informativo da diffondere attraverso tutti i loro canali istituzionali. I Sindaci che non hanno potuto aderire all’iniziativa possono farlo prendendo contatti con la direzione della Comunicazione del ministero.

In tutto 348 Sindaci dei Comuni italiani, o loro delegati, si sono impegnati a promuovere le iniziative di comunicazione e prevenzione del ministero della Salute in occasione della Giornata Mondiale contro l’Aids.
Il prossimo 1 dicembre, i Comuni che hanno aderito all’invito riceveranno materiale informativo da diffondere attraverso tutti i loro canali istituzionali.

Dopo l’enorme successo conseguito con la campagna di adesione all’iniziativa “Donazione in Comune”, per promuovere la dichiarazione di volontà riguardanti la donazione di organi da introdurre in Carta d’Identità, si rinnova dunque la collaborazione tra ministero della Salute e Comuni italiani.
I Sindaci che non hanno potuto aderire all’iniziativa in occasione dell’Assemblea possono ancora farlo prendendo contatti con la direzione della Comunicazione del ministero all’indirizzo mail segr.dgcori@sanita.it

Annunci

Per il decennio della riduzione del danno

Ungass 2016Fonte: Fuoriluogo x Ungass 2016

Visita: Verso Ungass 2016

Firma la dichiarazione

E’ cominciata la marcia di avvicinamento verso #UNGASS2016  da parte delle ONG di tutto il mondo. Questo il testo, tradotto in italiano, della dichiarazione per il “Decennio della Riduzione del Danno” che una serie di organizzazioni internazionali hanno deciso di lanciare a Kuala Lumpur e che noi vi invitiamo a sottoscrivere sul sito ufficiale: www.harmreductiondecade.org.

Nel 1998, la comunità internazionale si riunì presso la sessione speciale dell’Assemblea generale delle Nazioni Unite (UNGASS) sulle droghe a New York con lo slogan ‘A Drug Free World – We Can Do It’ (Un mondo libero dalle droghe – Possiamo farlo!). Da quel momento, invece di realizzare un mondo senza droghe, abbiamo assistito invece alla crescita dei danni causati dal sistema punitico di controllo delle droghe in tutti gli angoli del mondo: un catalogo che comprende violazioni dei diritti umani contro le persone che fanno uso di droghe, la diffusione del virus HIV e HCV, epidemie causate in particolar modo da metodi di iniezione non sicuri, alti livelli di overdose in molti paesi, e carcerazione di massa come conseguenza diretta delle leggi punitive sulle droghe. Leggi il resto di questa voce